17 luglio 2022

Canelli e le Cattedrali Sotterranee UNESCO

La città di Canelli è la capitale italiana dello Spumante dove, nel 1865 è nato l’Asti Spumante a opera di Carlo Gancia. E’ famosa soprattutto per le sue cantine sotterranee di invecchiamento dei vini,vere e proprie Cattedrali Sotterranee che si diramano sotto il paese, capolavori di architettura e ingegneria enologica, dove milioni di bottiglie sono lasciate a fermentare alla temperatura costante di 12–14 gradi assumendo gli aromi e i sapori tipici dello spumante e dei vini.
Canelli ha un impianto medioevale sorto intorno all’antica struttura formatasi per stratificazioni successive attorno al
Castello. La sua economia si basa quindi sulla lavorazione dello Spumante e del Moscato e Canelli è conosciuta nel mondo per tutto l’indotto dei vini e dell’enologia.
E’ sede di molte storiche aziende vinicole
Bosca, Coppo, Contratto, Gancia e della distilleria storica Bocchino.
Un paesaggio inconfondibile, sviluppato lungo dolci colline coperte da vigneti a perdita d’occhio e plasmate negli anni dal lavoro dell’uomo.
La visita alle Cattedrali Sotterranee è un’esperienza unica nel suo genere, la caratteristica più originale di Canelli, ma anche la meno visibile.
Proprio da qui è partito il progetto che ha portato al riconoscimento dei
Paesaggi Vitivinicoli delle Langhe-Roero e Monferrato quale 50° sito UNESCO in Italia eletto a Patrimonio dell’Umanità.
Un gruppo di giovani preparatissimi Ti guideranno nel percorso arricchendolo di aneddoti storici che rendono ancor più interessante il soggiorno. Prima o dopo la
visita e la degustazione dei vini delle cantine, un menu degustazione di piatti tipici della zona, faranno dell’esperienza un momento indimenticabile.

Visita Castello Gancia
Visita Cattedrali Sotterranee Canelli

Cattedrali sotterranee

Entrerai in uno dei posti più affascinanti del mondo del vino, accolto da persone che con amore e dedizione dedicano la propria vita nel coltivare e conservare uno dei prodotti più famosi al mondo: il vino del Piemonte. Entrerai nel sottosuolo di Canelli dove sono state scavate gallerie nel tufo per oltre 20 km e camminerai in silenzio respirando il profumo del legno delle botti, circondato da milioni di bottiglie che stanno invecchiando. Ti racconteremo la storia del genio e della passione di chi ha costruito queste cantine assaggiando i loro vini straordinari.

Il Castello di Canelli

Il Castello di Canelli fu edificato nell’XI secolo a difesa e controllo della via commerciale che univa Asti al porto di Savona. Il complesso si ingrandì negli anni successivi grazie alle fortune dei Signori di Canelli e in epoca rinascimentale, pervenuto alla famiglia Scarampi, fu ampliato e ristrutturato diventando una elegante e fastosa residenza. Smantellato nel 1617 per opera degli Spagnoli durante la Guerra di Successione del Monferrato, fu riedificato a partire dal 1676 per opera degli ultimi Marchesi Scarampi-Crivelli. Carlo Gancia, dopo averlo acquistato agli inizi del ‘900, ne affidò nel 1929 il progetto di restauro e di recupero all’architetto Arturo Midana. I Giardini del Castello saranno aperti al pubblico esclusivamente per i TrEnoturisti.

Visita al Castello Gancia
Mangiare bene a Canelli

Esperienza enogastronomica

Queste straordinarie terre si riflettono, oltre ai vini, sull’offerta gastronomica locale, altrettanto ricca ed eterogenea: dalle carni, mangiate anche crude, dalla pasta fatta a mano agli infiniti formaggi, tome e robiole, dalle verdure ai brasati cotti lentamente, per arrivare ai dolci. Il loro sapore accompagnato da pregiati vini coroneranno il gusto della tua esperienza.
Mangerai al ristorante dei piatti tipici della zona con un ricco menù composto da un antipasto misto piemontese, un primo della tradizione, un secondo con contorno, un dolce tipico, il tutto condito da un un calice di Barbera d’Asti DOCG e un calice di Moscato d’Asti DOCG Canelli.

Informazioni e consigli

Consigliamo vivamente di indossare scarpe comode

Il numero del binario dal quale parte il treno è visibile sul tabellone luminoso

Presentatevi almeno un quarto d’ora prima al binario

Eventuali ritardi dei treni non dipendono da noi

Orario di andata

Torino Canelli via Alba
09.00 Partenza da Torino Porta Nuova
09.09 Partenza da Torino Lingotto
10.22 Partenza da Alba
10.34 Arrivo a Neive
11.00 Arrivo a Canelli

Orario di ritorno

Canelli Torino via Alba
17.45 Partenza da Canelli
18.08 Partenza da Neive
18.20 Arrivo ad Alba
19.36 Arrivo a Torino Lingotto
19.45 Arrivo a Torino Porta Nuova

Visita Cattedrali Sotterranee Canelli

Canelli

Ristorante

Grappolo d'Oro

  • Biglietto A/R
  • Aperitivo di benvenuto a bordo del TrEno con Asti Spumante DOCG
  • Visita di Canelli con i landscape storymovers®
  • Visita alla Cattedrale Sotterranea
  • Visita ai Giardini del Castello di Canelli (Esclusiva TrEno)
  • Pranzo al ristorante
    Grappolo d’Oro

160 €

Ridotto 60 euro

Visita Cattedrali Sotterranee Canelli

Canelli

Ristorante

I Meravigliati

  • Biglietto A/R
  • Aperitivo di benvenuto a bordo del TrEno con Asti Spumante DOCG
  • Visita di Canelli con i landscape storymovers®
  • Visita alla Cattedrale Sotterranea
  • Visita ai Giardini del Castello di Canelli (Esclusiva TrEno)
  • Pranzo al ristorante
    I Meravigliati

165 €

Ridotto 60 euro

Treno storico Piemonte

Canelli

Solo biglietto A/R

  • Biglietto da Torino a Canelli e ritorno

  • Intero con treno storico
  •  

 

  • Ridotto (4-12) con treno storico 40 euro




62 €

Ridotto 40 euro